Liceo Artistico Statale   Liceo Artistico Giulio Romano Mantova
   Liceo Artistico Alessandro Dal Prato Guidizzolo

 

Tu sei qui

PrimaPagina1

GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA DOMENICA DI ORIENTAMENTO AL LICEO

Scuola aperta domenica 26 novembre per la presentazione dell’istituto

Domenica scorsa, dalle 10 alle 12, al Liceo Giulio Romano si sono presentate più di duecento persone, tra genitori e ragazzi di terza media, per chiedere e ricevere informazioni sul nostro Liceo e, per soddisfare la loro curiosità, hanno trovato uno staff di tutto rispetto: almeno una cinquantina di studenti, circa venti docenti, di disciplina e di laboratorio, collaboratori scolastici e, naturalmente, la Dirigente, che abbiamo intervistato nel corso della nostra esplorazione.

Sulla soglia di un’aula magna affollatissima, abbiamo incontrato il responsabile dell’orientamento, il prof. Lucio Gradi, al quale abbiamo chiesto dettagli sull’organizzazione e il motivo della scelta domenicale.

“ Le giornate di orientamento sono 4 , sia qui che a Guidizzolo, dove la giornata scelta è il sabato; noi ci siamo orientati sulla domenica, per evitare sovrapposizioni con le altre scuole e soprattutto per andare incontro all’utenza”

“ Come avete organizzato la mattinata e come riuscirete a gestire la presenza così numerosa del pubblico?”

“ Abbiamo pensato di fare due turni : una parte di genitori ascolta in aula magna la presentazione della scuola, degli indirizzi, dell’orario, mentre l’altra , accompagnata dai ragazzi che fanno da guida, visita i laboratori artistici, dove incontrerà i docenti responsabili , disponibili a spiegare la loro disciplina, plastica, figurativa, pittorica, multimediale, ed altri studenti che faranno toccare con mano le tessere del mosaico, i pennelli, le spatole, gli altri attrezzi….

Decidiamo quindi di farci largo tra la ressa e vedere un po’ cosa succede, quando incontriamo Veronica, Elisa, Chiara, di 3° B e 3° D di fronte al laboratorio di disegno .

“ Per quale motivo siete venute oggi a scuola? E’ domenica…..non vi bastano le 35 ore settimanale che avete fatto?” chiediamo loro con un po’ di impertinenza. “ Siamo fiere di poter aiutare la nostra scuola a mostrare tutte le cose belle che si possono fare qui. I collaboratori della Dirigente ce lo hanno chiesto e noi abbiamo aderito senza difficoltà, per fare un’esperienza e , appunto, per coadiuvare nella gestione”

“ Quanti studenti ci sono oggi a scuola?” “ Sono aperti 10 laboratori ed ognuno ha circa 4 studenti, più quelli che accompagnano i gruppi”.

Quando chiediamo loro un’impressione su genitori e ragazzi , ci dicono che i futuri allievi in genere guardano, tacciono, sembrano un po’ intimoriti, mentre i genitori fanno un sacco di domande e vorrebbero sapere tutto, come se dovessero frequentare loro! Hanno più timore dei loro figli….

Le salutiamo e ci dirigiamo al piano inferiore, dove vediamo sciamare gruppi di persone che si spostano da un laboratorio all’altro; Felipe spiega il funzionamento dei totem per registrare le presenze, Vlad illustra il laboratorio di architettura, Alessia, Martina e Samuele di 5 LC aspettano i futuri “remigini” con le tessere del mosaico in mano, per farli provare. I genitori chiedono” E’ una scuola impegnativa, c’è molto da studiare? Perché non c’è l’indirizzo moda?”

Alessia si lascia andare ad una riflessione nostalgica : “ Mi ricordo com’ero io 5 anni fa, quando sono venuta per visitare la scuola; ero stupita, affascinata, ma anche intimorita; mi chiedevo se ce l’avrei fatta anch’io e adesso, eccomi qua, all’ultimo anno…questo tempo è volato!”

Due domande veloci alla Dirigente ci trattengono ancora a scuola: “ Qual è stato il problema principale che ha incontrato negli ultimi 4 anni, quelli della transizione da Istituto d’Arte a Liceo?” “ La difficoltà è consistita principalmente nel far capire all’utenza che il percorso liceale è più completo sotto il profilo teorico, ma che si sono salvaguardati anche i laboratori; l’orario settimanale è pesante, però copre tutte le competenze” “ Come genitore, consiglierebbe questa scuola ad altri genitori?” “ Certamente; è una scuola accogliente, dove gli studenti stanno bene e fanno cose bellissime, imparano l’arte e l’amore per il bello; oltre a ciò è una scuola inclusiva per ragazzi con difficoltà”

Infine, perché no, anche una domanda alla collaboratrice scolastica, che vedo tutta sorridente: “ Non mi dica che è contenta di stare a scuola anche di domenica….!” “ Ebbene, sì; mi piace vedere tutta questa gente incuriosita, attenta, nel nostro bel corridoio, pieno di piante verdi; pensi che ho addirittura riconosciuto dei bambini che frequentavano la elementare quando ero bidella in un’altra scuola!”

Una bella domenica mattina, anche per noi redattori di Prima Pagina

Gabriella Ramaroli, Alessia Perina, Eduard Popescu.

Sede di riferimento: 

  • Liceo Artistico Mantova